News & Eventi > Teatro dei Sapori - Colli Parma & Bosco Eliceo in Aperitivo Jazz

Teatro dei Sapori - Colli Parma & Bosco Eliceo in Aperitivo Jazz

15-09-2016

Vini Colli di Parma e ‘delle sabbie’ ferraresi, stuzzicherie ed il sound del Jazzin’ Duo: Luca Quadrelli (sax) e Andrea Bolognesi (piano)

Sabato 8 ottobre ore 18,00
Arena di Palazzo Bellini 

Vigneti attuali a Casatico di TorrecchiaraI vitigni “storici” della viticoltura collinare parmense “approdati” nel 1982 nel disciplinare di produzione dei vini a denominazione di origine controllata “Colli di Parma” sono il Malvasia di Candia aromatica, il Sauvignon blanc, il Barbera, il Bonarda, quest’ultimo via via avvicendato dal Croatina, talmente affine al Bonarda dall’essersi in pratica con esso integrato anche nell’uso del nome.

 

In anni di più recente attualità altri vitigni sono stati inseriti nelle revisioni de
l disciplinare successive al 1982, in quanto risultarono comprovati non solo il loro perfetto ambientamento alle caratteristiche pedologiche e climatiche del territorio collinare parmense, ma anche l’acquisizione di peculiarità particolari e speficiche in relazione ai terreni di coltivazione, peculiarità non riscontrabili per questi stessi vitigni coltivati altrove ed aventi caratteristiche conformi alle uve ed ai vini Colli di Parma di più antico insediamento. Sono il 
Pinot nero, il Pinot bianco, il Pinot grigio, lo Chardonnay, il Merlot, il Cabernet Franc, il Cabernet Sauvignon ed ilLambrusco (varietà Maestri).

 


Tutte le aziende viticole e vitivinicole che producono uve votate alla pigiatura per produrre vini idonei all’uso della denominazione di origine controllata (D.O.C.) “Colli di Parma”, devono presentare denuncia al SIAN (Sistema Informativo Agricolo Nazionale) con l’obbligo di specificare la quantità prodotta e la destinazione d’uso (vinificazione DOC, IGT oppure normale etichettatura e commercializzazione).
Invecchiamento dei vini rossi Colli di Parma in barriqueNel territorio DOP Colli di Parma sono una sessantina le Aziende che si avvalgono di questa possibilità, con una produzione media annnuale di circa 1.600.000 kg di uve lavorate per ottenere mediamente circa 10.000 hl di vino in gran parte destinato alla D.O.C. o alla I.G.T. 
Della attività di cantina e dell’imbottigliamento del vino prodotto si occupano 24 aziende di produzione e trasformazione della provincia di Parma, di cui 21 iscritte al Consorzio di Tutela, autorizzate a fregiarsi della D.O.C. e, dopo l’approvazione da parte della Commissione di degustazione gestita dall’organismo di controllo incaricato dal Ministero, ad apporre la fascetta numerata, stampata dall’Istituto Poligrafico dello Stato e rilasciata dall organo di vigilanza (Valoritalia) ln numero esattamente corrispondente alla quantità accertata di vino prodotto e riconosciuto idoneo alla D.O.C., fascetta che ne certifica la corrispondenza alle norme contenute nel disciplinare di produzione dei vini a denominazione di origine protetta “Colli di Parma D.O.C.

Informazioni tratte da www.viniparma.it

 -----------

 

concorsi escursioni speciali sport mappa
mostre spettacoli gastronomia download cultura
Vino musica em@il tradizioni trasporti

 

Social Sagra

 

 Sagra dell'Anguilla - Facebook   Sagra dell'Anguilla - Google Plus   Instagram - Sagra dell'Anguilla   Pinterest - Sagra dell'Anguilla      Twitter - Sagra dell'Anguilla   You Tube - La Sagra dell'Anguilla

 

 

 


 

News & Eventi

Archivio news

Facebook  Youtube  Flickr